Via Cento 240 - San Matteo della Decima - 40010 (BO)

Mail: info@marefosca.it - Cell. 335 65.64.66.4

    • Home
    • Lettere dalla redazione
    • Carta Bianca News – Rivista Dicembre 2017 – Recensione del Romanzo “Da una a 60 Candele” di Gianluca Stanzani

Carta Bianca News – Rivista Dicembre 2017 – Recensione del Romanzo “Da una a 60 Candele” di Gianluca Stanzani

Di recentissima uscita, l’esordio narrativo dell’autore locale Floriano Govoni, che con il volume “Da una a 60 Candele” (edito da Marefosca 15,00€) si cimenta in un genere che mai aveva affrontato prima. Infatti, conosciamo Govoni come Direttore responsabile di Marefosca e autore di libri riguardanti la storia e le tradizioni del nostro territorio … ma è inutile sorprendersi perché per un’abile penna, qual è quella di Floriano, il cimentarsi nella narrazione è solo il degno epilogo di un lungo percorso di autore a “tutto tondo”.
Nel volume troviamo narrata la storia della famiglia Cavicchi, che dal 1921 al 1954, vive nel podere Sant’Antonio (facente parte della tenuta Marsiglia) situato nella frazione di San Matteo della Decima. Famiglia bracciante di 19 persone e tre generazioni, i Cavicchi devono al frutto del lavoro della terra tutta la loro esistenza e sopravvivenza. Così, oltre al flusso delle stagioni metereologiche, tra il sacro e profano, tradizioni e superstizioni, il vivere dei Cavicchi, nell’arco di un quarantennio di storia italiana (ascesa al Fascismo, guerra, Resistenza, nascita della Repubblica), resta spettatore silente dei grandi sconvolgimenti del XX secolo. Nella poca alfabetizzazione che possedevano (scarpe grosse ma cervello fino), la famiglia decimino resta testimone di un’Italia che vive il periodo più travagliato della propria storia, ma nonostante ciò, anche se lievemente sfiorati (la partenza per la Russia di uno dei fratelli, o la permanenza dei tedeschi in casa), i Cavicchi resteranno saldamente ancorati al loro vivere da contadini e alla cura, 365 giorni all’anno, del podere su cui non solo lavorano le varie coltivazioni ma anche dove albergano le speranze e il futuro di un’intera famiglia. Per meglio ambientare la narrazione, ma anche per riproporre al lettore quelle dinamiche famigliari e quell’humus di un tempo, Floriano Govoni trascrivere in dialetto tutti i dialoghi tra i componenti della famiglia … ed è affascinante così constatare, come taluni detti, alcuni riflessioni parlate, anche se appartenenti a generazioni talvolta molto lontane da noi, riaffiorino nella nostra mente in maniera atavica, come se fossero state solamente latenti e sopite per tanto tempo ma che sono parte genetica del nostro sangue, di un nostro passato che mai abbandoneremo perché incarnato in noi.
Gianluca Stanzani

—–
IL VOLUME E’ ACQUISTABILE SU

richiedi informazioni

compila il form sottostante per ricevere informazioni dal nostro incaricato

Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY