Via Cento 240 - San Matteo della Decima - 40010 (BO)

Mail: info@marefosca.it - Cell. 335 65.64.66.4

    • Home
    • Home
    • Bicentenario del Chiesolino di Decima: 1820-2020

Bicentenario del Chiesolino di Decima: 1820-2020



L’associazione Culturale Marefosca, la Parrocchia di San Matteo della Decima con il patrocinio del Comune di San Giovani in Persiceto presentano:
1820-2020 Chiesolino di Decima. 200 anni di fede popolare e coscienza civica.
Festeggiamenti per i 200 anni del Chiesolino di Decima
17 Settembre 2020 • c/o Chiesolino Via Cento, 259 | San matteo della Decima

————-
Programma dei Festeggiamenti:
Ore 18,30: Concelebrazione Eucaristica presieduta da  Mons. Stefano Ottani, Vicario Generale.
Ore 19,30: Valore storico e architettonico del Chiesolino: presentazione di Floriano Govoni
Ore 19,40 Accensione delle luminarie e concerto di campane
Ore 20,00: Inaugurazione delle mostre allestite nel Chiesolino
————-
MOSTRE ALL’INTERNO DEL CHIESOLINO:
Molti i passanti, pochi i Santi:
opere scelte di Claudio Nicoli

200 anni di vita:
a cura di Floriano Govoni

Interverranno:
Lorenzo Pellegatti, Sindaco di Persiceto;
Fabio Poluzzi, Presidente della Consulta di Decima, 
Claudio Nicoli, Scultore
————-
Giorni e orari di Apertura delle Mostre:
Sabato: 16,30-18,30; domenica: 9,30-12,00 e 15,30-18,30

Ingresso Libero
————-
Clicca qui e scarica la cartolina dell’evento »


BICENTENARIO DEL CHIESOLINO DI DECIMA: 1820-2020 di Floriano Govoni
Nel 1818,  appena terminate le “Missioni al popolo” fu deciso, dal Parroco di Decima  di allora e dai capi famiglia, di realizzare un oratorio  per dare una sistemazione più decorosa ad una formella in terracotta con l’immagine della Beate Vergine Auxilium Christianorum e Refugium Peccatorum con il Bambino Gesù, che si trovava in un pilastrino all’incrocio fra via Cento e via San Cristoforo.
Dopo aver ottenuto l’autorizzazione di costruzione da parte del Comune e il benestare  da S.E. Mons. Carlo Oppizzoni, Arcivescovo di Bologna, si iniziarono i lavori  per realizzare il progetto dell’oratorio, di ispirazione neoclassica,  presentato dall’Arch. Antonio Ungarelli. L’oratorio fu  completato nel 1820 e, dopo che lo scultore Pitti dipinse l’immagine del basso rilievo, si procedette all’inaugurazione.

Infatti il 17 settembre 1820, alla presenza del parroco  don Giuseppe Alberti, del cappellano… e di 60 confratelli della Compagnia del Santissimo Sacramento e di tutto il popolo festante nel Signore …, l’immagine della Madonna fu collocata in modo definitivo nel nuovo oratorio consacrato che, in seguito, venne da tutti chiamato “Chiesolino”.
L’oratorio di San Matteo della Decima, con la piccola ma proporzionale sagrestia, è l’esempio di come l’arte può avere valide testimonianze anche nell’architettura minore. Le proporzioni che regolano gli spazi, le simbologie e le armonie dell’intero insieme non sono di certo casuali; sono il frutto dell’analisi di modelli tipologici che l’Ungarelli ha voluto riassumere in questo oratorio, creando un contrasto con la modesta architettura rurale del posto che ne accentua la singolarità.
Il Chiesolino è da considerare dunque un elemento di rilievo del patrimonio storico-artistico persicetano perché la razionalità delle sue forme non va certo di pari passo con la modestia delle sue dimensioni, e perché è la testimonianza di uno stile poco affermato nelle nostre terre, tanto nell’edilizia civile quanto in quella religiosa.

Quest’anno ricorre il bicentenario dell’oratorio, dedicato alla Beate Vergine Auxilium Christianorum e Refugium Peccatorum, e l’Associazione Marefosca, in collaborazione con la Parrocchia di San Matteo e del Comune di San Giovanni in Persiceto, ha programmato per il 17 settembre 2020 una giornata di festeggiamenti per far memoria dei sacrifici dei predecessori decimini che a quei tempi si sono adoperati per consegnarci questo oratorio: un piccolo gioiello architettonico che impreziosisce il nostro territorio.

————-
CLAUDIO NICOLI
Claudio Nicoli è nato nel 1958 a San Giovanni in Persiceto, in provincia di Bologna.
Nel capoluogo emiliano si è diplomato all’Accademia di Belle Arti, nella sezione scultura. Attualmente vive e lavora in Umbria, a Castiglione del Lago, in provincia di Perugia.
Nicoli, per la realizzazione delle sue opere di piccole e grandi dimensioni predilige la terracotta ed il bronzo. L’artista da più di dieci anni è presente nello scenario artistico esponendo in mostre personali e collettive in ambito nazionale ed estero ed è puntualmente presente sui cataloghi delle case d’aste italiane più importanti.

Per saperne di più visita il sito www.galleriacerriarte.it

 

richiedi informazioni

compila il form sottostante per ricevere informazioni dal nostro incaricato

Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY